FAUSTO BORTOLOT

Gelateria Eis-Cafè Bortolot Gbr
Moselpromenade, 2
56812 Cochem (Germania)
faribor12@gmail.com

Una storia professionale fatta di passione e di impegno in un mondo “da cui ho ricevuto molto di più di quanto non abbia dato”, è questo in sintesi il significato di una vita dedicata al lavoro nel settore del gelato, vissuta con passione, determinazione e con il sorriso. Fausto Bortolot, italiano di Zoppè di Cadore, ha nel dna il know how di gelateria e il mestiere. A mettere le basi dell’attività di famiglia è stato il nonno di Fausto Celeste Bortolot che, partito nel 1896 da Zoppè di Cadore, ha dato avvio a Vienna all’impresa di famiglia insieme ai fratelli Vittorio e Angelo. Fausto inizia il suo apprendistato a Rimini nel 1955, si trasferisce quindi in Germania nella Ruhr dove apre il suo primo negozio e vi lavora fino al 1969. Rientra in Italia, apre a Fano la “Casa del Gelato” e nel 1971 vince il concorso “Coppa d’oro” alla M.I.G. di Longarone con il gelato alla nocciola. Ritorna in Germania nel 1984 per rilevare l’attività del cucino Antonio Bortolot a Cochem. Nel 1996 diventa presidente di Uniteis (Unione dei gelatieri italiani in Germania) al cui vertice resta otto anni, poi presidente di Artglace (Confederazione Europea delle Associazioni dei gelatieri artigiani). Nel frattempo si guadagna l’attenzione dei media tedeschi e la segnalazione sul sito zehn.de, che colloca il suo negozio fra le 10 gelaterie in Germania più ricche di tradizione, e riceve numerosi riconoscimenti internazionali. Nel 2002 viene insignito del titolo di “Cavaliere della Repubblica” e nel 2003 di “Commendatore della Repubblica Italiana” per i meriti acquisiti nell’esercizio della sua professione. Entra quindi a far parte dell’Associazione dei Maestri della Gelateria Italiana e nel 2102 ottiene l’attestato di qualifica professionale come Maestro Gelatiere Specializzato rilasciato dalla Regione Umbria. Partecipa attivamente all’istituzione da parte del Parlamento europeo della “Giornata europea del Gelato artigianale” e contribuisce ogni anno alla sua celebrazione. Instancabile ed entusiasta trasmette con generosità la sua preziosa esperienza senza mai fare mancare il suo apporto alle iniziative e alla manifestazioni più importanti del comparto. E’ recente la sua partecipazione sotto l’egida di Eurochocolate ad Expo 2015 con l’Associazione dei Maestri della Gelateria Italiana insieme a Paolo Bettelli e a Giorgio De Pellegrin a coinvolgenti degustazioni di gelato al cioccolato, e al Cortina Dolomity Gelato Day. Longarone Fiere gli ha affidato la carica di Presidente della MIG – Mostra Internazionale del Gelato Artigianale.