PLACIDO PRESTIPINO

Gelateria Gelatomania
Corso Umberto, 7
98039 Taormina (ME)
infogelatomania@gmail.com

Ha iniziato a mettere le basi della sua professionalità e di quello che sarebbe stata la sua struttura e la sua produzione nel 1986, lavorando su materie prime siciliane con l’obiettivo di apprendere tecniche nuove e di confrontarsi via via con ingredienti diversi per accrescere le proprie competenze e darsi nuove prospettive. E’ stato questo il percorso di Placido Prestipino, titolare di Gelatomania a Taormina (ME) che, dopo aver seguito diversi corsi di formazione e aderito all’Accademia della Gelateria Italiana, ha contribuito alla costituzione nel 2007 dell’associazione “Maestri della Gelateria Italiana”, fatto che ha impresso una svolta al suo iter professionale in fatto di qualità dei prodotti, ampiezza di gusti e desiderio di sperimentazione. Molte le partecipazioni a rassegne importanti del settore e non in Italia, dalla Mig al Sigep a Nivarata di Acireale, che all’estero, come alla Fiera del Libro di Francoforte in cui ha portato il gelato Tiziano, gusto preparato insieme ai Maestri Giorgio De Pellegrin e Fausto Bortolot, grazie a un’iniziativa promossa da Uniteis in collaborazione con i Maestri della Gelateria Italiana. Da segnalare inoltre due importanti presenze nell’edizione di Sigep e di Nivarata di quest’anno. A Rimini Placido Prestipino ha tenuto nell’ambito del calendario degli eventi dei Maestri della Gelateria Italiana un incontro su “I segreti della granita artigianale”, e ad Acireale, insieme al Maestro Beppe Rizza, ha animato un Live Food Show su “I gelati funzionali e salutistici”, da anni tema portante dell’Associazione. Oltre al gelato nelle sue varie forme anche la granita, che realizza solo con frutta fresca e  preparata giornalmente utilizzando una macchina per gelato tradizionale, rappresenta la sua specialità che lo ha reso noto, gli ha regalato grandi soddisfazioni, e sulla cui tecnica di produzione è docente nella Scuola Italiana di Gelateria presso l’Università dei Sapori di Perugia.